alfredo bernardini dirige Theresia Youth Orchestra

Alfredo Bernardini e il felice equilibrio dell’orchestra

By Emilia Campagna

December 7, 2018

“L’orchestra è una comunità fatta di equilibri delicati, in questo rispecchia in piccolo la società, anch’essa in fondo sempre alla ricerca di una felice armonia.”

 

Tra i direttori che hanno lavorato in questi anni con Theresia Youth Orchestra c’è Alfredo Bernardini, che in occasione delle prossime audizioni ci dà il suo punto di vista sul progetto.

Alfredo Bernardini, lei ha lavorato in più occasioni con Theresia: dal suo punto di vista, che tipo di impegno e di occasioni offre il progetto Theresia a un giovane musicista?

“Theresia è un’occasione importante per i giovani che vogliono intraprendere una carriera di musicisti specializzati nell’esecuzione “storica”, con strumenti d’epoca, del repertorio classico e primo-romantico. Questi giovani possono così fare esperienza ed imparare cose che difficilmente riescono ad imparare in conservatorio: come comportarsi in orchestra, sia musicalmente, sia tecnicamente, sia socialmente. In orchestra si impara ad imporsi con un assolo, ma anche a seguire gli altri, ad inserirsi con intonazione a seconda dell’armonia, con la dinamica, con l’articolazione. L’orchestra è una comunità fatta di equilibri delicati, in questo rispecchia in piccolo la società, anch’essa in fondo sempre alla ricerca di una felice armonia.”

Si avvicinano le audizioni con cui periodicamente Theresia seleziona i propri musicisti: lei quali consigli da a un giovane che si prepara ad affronare questa prova?

“Naturalmente bisogna fare tutto il possibile per essere padroni del proprio strumento. Ma poi non è necessario presentarsi all’audizione volendo fare il passo più lungo della gamba, cioè scegliendo un repertorio solistico troppo difficile. L’orchestra ha bisogno di altro. Tra i criteri di selezione è molto importante notare nel candidato la reattività alla situazione musicale. Per questo alcune delle audizioni di Theresia in passato si sono svolte in forma di musica da camera, per poter capire le capacità dei ragazzi di interagire l’uno con l’altro. Quindi: conoscere bene le partiture, le parti degli altri strumenti, il contesto storico-musicale: tutto questo è senz’altro utile.”

Lei nello specifico quando si trova a valutare i candidati ad un’audizione su quali aspetti si sofferma maggiormente? Cosa cerca in un musicista che aspira ad entrare in un’orchestra?

“Penso che un giovane che vuole entrare nel progetto Theresia voglia fare esperienza prima di lanciarsi nel mondo professionale. Anche il fatto di conoscere e collaborare con bravi compagni provenienti da tutto il mondo, che abbiano passato la stessa selezione, è un importante valore che potrebbe segnare il loro futuro musicale. Theresia offre generosamente e dignitosamente queste opportunità, con programmi e progetti mirati anche alla formazione e con opportunità concertistiche di livello professionale.”

Tra i giovani musicisti c’è chi fa delle audizioni un vero e proprio impegno a tempo pieno: melius adbundare quam deficere o è il caso di concentrarsi su pochi specifici obiettivi?

“Nel “mondo degli strumenti moderni” le audizioni sono un fondamentale passaggio dalla fine degli studi alla professione. Quasi sempre si tratta di tantissimi candidati per pochi posti di lavoro. È una questione di sopravvivenza, anche perché parliamo di posti di lavoro e quindi di salari più o meno stabili. Il “mondo degli strumenti antichi” in verità è molto differente, perché non ci sono orchestre stabili con salari fissi, ma c’è una fervente libera professione con molte opportunità ma poca sicurezza a lungo termine. Se lo svantaggio della mancanza di sicurezza è evidente, va apprezzato il vantaggio della generale mancanza di routine, della vivacità e della passione che tengono in vita questi progetti.”

Anche nel 2019 Theresia Youth Orchestra avrà il piacere di lavorare con Alfredo Bernardini: è in programma un interessante progetto orchestrale che si terrà nel mese di maggio. Seguiteci per ulteriori aggiornamenti!

Tags: , , ,
Emilia Campagna

About Emilia Campagna

Journalist and musician, Emilia is a blogger for Theresia